mercoledì 3 gennaio 2007

Le pagelle: speciale capodanno "Lignano 2007"


Aridaje... L'avevamo promesso e invece ci siamo ricaduti. Vabbè dai, consideriamolo un buon proposito per l'anno nuovo quello di ricominciare a postare con puntualità. Nel frattempo rivivete assieme alle pagelle di questa settimana, una tantum un po' più corpose del solito, il nostro mitico capodanno a Lignano, città piena di sole e di vita. Sì, d'estate forse. Ma tutto sommato, grazie ai personaggi che l'hanno rianimata (Ila grazie di esistere) è andata bene anche così...

- i promossi: spettacolo col botto -

Pava 8+ (il migliore). In formissima quando si tratta di sparare la sua raffica di ironia pungente ma indispensabile. Puntuale nel commentare con sagacia e piccantezza le genialate della sua preda preferita.. l'Ilaria, ovviamente.. Il vero maestro di questa tre-giorni è lui, che di cose da farci imparare ha dimostrato di averne parecchie. Per esempio come rimanere sobri (o meglio, relativamente lucidi) dopo uno spritz, quattro giri di rum e pera e una quantità indeterminata (e indeterminabile) di birra. Oppure come tenere testa con successo, da abilissimo retore, ad un fastidioso responsabile (vedere a tal proposito tra i bocciati) che senza motivi giustificabili pretende di trattenere parte della caparra. O ancora di più, come funziona la vita della donna in "quei" giorni, con un excursus guidato - degno del miglior Alberto Angela - al "corretto" utilizzo del tampax. Didattico.

Mario 8. M di Mario o M come Mamma? Il ragazzo sicuramente incarna le qualità di entrambi dato che per un’intera notte si è finto balia per dare man forte (o salvare la vita) ad alcuni dei suoi compagni (o per meglio dire compagne). Un coro di complimenti ed elogi per le prestazioni concesse, “Santo subito!” a detta di qualcuno. Tanto premuroso quanto fastidioso, queste sarebbero le parole della povera trevigiana da lui tormentata di continuo e apparentemente senza ragione. Determinato e rivelatore di grande abilità e forza fisica una volta approdato sul campo da calcetto. Punto debole: è l’unico uomo esistente sulla terra da possedere con un dito, basta premere il punto giusto e avrete un aitante giovane immobilizzato e sottomesso ai vostri ordini. Se dovete fare la spesa per una festa non portatevelo dietro: sarebbe capace di svaligiare il bancone dei canestrelli. Carismatico, come il programma.

Giuse 7/8. Ci eravamo preparati al peggio, convinti che la minaccia.. russa fosse più reale di quanto non potessimo sperare. Invece il buon laziale, piazzatosi non a caso a ridosso dell'acerrimo rivale romanista Dave, ha deciso di essere buono e di non rovinare i tranquilli sogni-scudetto del compagno con un accompagnamento che poteva rivelarsi fastidioso... quanto uno 0-3 nel derby. Gran bel regalo, anche per tutti gli altri. In campo, la sua strategia "un tocco e tiro" ha prodotto buchi nell'acqua (e nella rete di recinzione), bestemmie da parte dei compagni ("ma c***o, passala!") ma anche l'unico tiro degno di questo nome in tutto il torneo di calcetto. Sordina.

Dave 7,5. Più che apprezzabile l'aplombe con cui subisce le velate (?) prese per i fondelli nei suoi confronti, corredate da balletto a lui squisitamente dedicato (MIMIMI). Arriva a Lignano e scopre di trovarsi in un feudo thienese, tanti sono i suoi conterranei, e ciò non può che giovare alla sua verve ironica e goliardica (peccato solo che ci siano pure degli scledensi.. buuuh..). Dorme vicino alla Gilbi, e spesso alla mattina molte delle sue cose si trovano sotto al letto della villarazzana e.. oh beh, oh beh.. piccoli sospetti crescono! Mezzo voto in più per come balla in auto i Backstreet Boys assieme a Saimon. Latin Lover.

Saimon 7+. Un 7 anche per il ligio autista Saimon, che con tanta solerzia ci ha condotti per le trafficatissime (?) strade dell'affollatissima (?) Lignano. Al di là della facile ironia sulla mancanza di vita intelligente nelle città marittime d'ìnverno, c'è da dire che il merito della nostra scampagnata per la bella Udine (città che presi dalla disperazione abbiamo deciso di visitare) è suo, visto che il nostro cicerone Alessandro è un suo amico. Il "più" che si cucca a dispetto delle donzelle che lo seguono in graduatoria vuole premiare come già anticipato il mitico duetto con il Dave ballando sulle note di "I want it that way": perla di rara bellezza. Discutibile invece (nel senso che ha suscitato pareri contrapposti) la scelta di farsi lisciare i capelli, che tutto sommato a me non dispiaceva (Anzi, se ti va di uscire con me Saimon hai il mio numero, chiamami quando vuoi...). You are my fire.

Ila 7. Il 7 non è solo la nuova cifra comparsa in coda al datario, ma è pure il numero magico che ha contraddistinto il capodanno della nostra (che di numeri in realtà ne ha combinati ben di più..). La vigilia dell'ultimo è stata per lei davvero su di giri.. di rum e pera - 7 appunto, e quasi filati - ma lo spiritato corpo non ha vacillato sotto il peso della gradazione sanguigna crescente. Almeno all'inizio. In realtà la resistenza dell'improvvisata Babbà umana era molto minore di quanto l'abbia data a vedere (intrigante come affermazione eh!?): chiedere a chi l'ha raccolta durante la notte mentre deambulava nel sonno - come una vecchina senza un dito - biascicando frasi incomprensibili e giocando a pogare contro letti e armadi (cosa comunque per lei ordinaria, visto che si diverte a farlo - e da sobria, ndr - pure con il finestrino della sua auto). Uno spettacolo. Superalcolica.

Pila 7. Pure lei ha deciso di farsi più di un giro sulla giostra del rum e p(i)era, cominciando una gara di resistenza con l'Ila che sembrava destinata a finire in pari e patta. Invece, sebbene la rivale sia stata sopraffatta più dal sonnambulismo che dall'alcool, la vittoria morale è comunque tutta della nostra Pila, abile a trovare nella sbronzata un efficace escamotage per sottrarre all'altra il controllo indiscriminato del bagno, usualmente esercitato per tutto il resto del giorno (Donne sono..). Da apprezzare l'abbraccio forte forte stile "ho bisogno di te" con cui ha stretto il bidet per impedirsi di perdere l'assoluto controllo, almeno per quella notte, del regno proibito. Per una volta, scazzata meno del solito. Nel suo piccolo spacca.

Orso Gigi 6,5. In Croazia non avevamo avuto l'onore di conoscere il fedele compagno notturno della Ila (e di chi sennò! ;D ) dotato della sua stessa abilità di regalarci momenti di intensa ILArità. Che avesse tendenze sessuali particolari lo si era intuito -in vent'anni che ha dormito a stretto contatto con le "morbidezze" della padrona mai nemmeno una reazione- ma che gli piacesse pure essere sodomizzato è stata una sorpresa davvero imprevista. Che a qualcuno non deve essere andata giù visto come è stato ritrovato l'innocente balocco un dì rientrando in stanza.. Beco e bastonà.

Gilbi 6. Il capodanno di questa donna è stato tutto un programma, nel vero senso. Lei era l'unica a sapere sempre e comunque dove fosse il programma delle attività previste dal pacchetto, e la gestione dell' (in)utilissimo elenco l'ha quantomeno distratta dalla sua altra attività preferita: l'arroganza. Si perchè, diciamocelo, "adesso che non c'è la Gilbi qua, quanto non rompe quando.." (è il nuovo tormentone del nostro gruppo)! Scherziamo Gilbi, lo sai che ti vogliamo bene ehehehe.. Diversi gli elementi che abbassano una votazione che poteva ambire a qualcosa in più: intanto non si è ubriacata, poi aveva una federa con delle inguardabili formiche disegnate, ma soprattutto, e questo è grave, ha portato con sè l'insopportabile maglia di Fabio Galante. Non bastasse questo, giocando a calcetto l'avremo messa minimo otto volte da sola davanti al portiere, e ne avesse azzeccata una.. anzi adesso che mi è venuta in mente sta cosa le tolgo un altro mezzo voto. Incurabile.

- i bocciati: "Ma dai su, figa!" -

Le nostre abilità calcistiche e la nostra conseguente autostima 4. E' il momento di srotolare l'elenco delle attenuanti, perchè non si può trovare spiegazione plausibile alle tre sconfitte consecutive -con ovvia e immediata eliminazione- che abbiamo collezionato al torneo di calcetto del villaggio. Passi la prima, eravamo svegli da appena mezz'ora e sen za colazione. Passi pure la seconda, e che sfiga porca miseria! Ma la terza no, contro una squadra la cui età media non superava forse i 13 anni non dovevamo proprio perdere. Di solito si dice che chi vince parla della partita, e chi perde dei rimbalzi del pallone. E allora, quanto schifo non facevano quei nuovi campi sintetici?? Polemici.

Andrea l' "animatore" 2 (il vero peggiore). Rimanendo in tema-orsi, avete presente l'Orso Ciro? L'insopportabile giocattolo con due-tre frasi preimpostate? Ecco, lì noi avevamo l'Orso Andrea, che se interrogato forniva sempre una delle tre: 1- "Non so" 2- "Provate a sentire qualcuno che ne sa qualcosa" 3- "Mah, non ne ho idea, è così e basta". Il problema è che il signorino non era un sollazzo fornito dall'organizzazione da tartassare allegramente, ma l'animatore responsabile cui avremmo dovuto fare riferimento, pagato con i nostri din din. E' improbabile che le risposte gli uscissero premendogli il pancino, ma la voglia di fare qualche poco simpatico tentativo ci è venuta più e più volte. Applausi per Pava, fiero oppositore al suo ennesimo sopruso. Fastidio.

Gli assenti (in)giustificati n.c. Una parola sola...Losers!

8 commenti:

Saimon ha detto...

voto 8 anche ai canestrelli che hanno costituito la nostra (mia e di mario almeno) colazione del giorno dopo rendendoci la partenza un po' più dolce...se scelti da Mario, bontà assicurata!! xD

Gilbi ha detto...

Stallone dammi pure una striminzito 6 ma vogliamo far sapere che ti sei fatto passare un tiro sotto le gambe...e tirava un bambino...No comment.

Catalan ha detto...

ringrazio infinitamente per il grandissimo voto assegnatomi assicurando che cercherò al piu presto di migliorare la mia mentalità di gioco tutt'ora troppo invasiva e poco ragionata.. ammetto una leggera presunzione riguardo le mie capacità di tiro.. in movimento!
riguardo ai tiri da fermo non ho nulla da dire nemmeno io!

w la compagnia del braccialetto blu!

mimimi dispiace che le cose belle durino poco ma di sicuro non si scordano!

bye!

Mario ha detto...

"...ma vogliamo far sapere che ti sei fatto passare un tiro sotto le gambe...e tirava un bambino..."
(Gilbi)

Ripeto, qualora non fosse ancora stato chiaro, che una cosa del genere non mi è MAI successa!! Basta! Finitela! Lavoro 24 ore al giorno cazzo! Ho la coscienza a posto anche se m'ammazzano...

"w la compagnia del braccialetto blu!

mimimi dispiace che le cose belle durino poco ma di sicuro non si scordano!"
(Giuse)

Grande gius, bellissima!

Nyk ha detto...

Mi spiace ma, un pò per colpa mia che non mi sono fatto vedere in uni per circa un mesetto buono, e un pò per colpa di qualcuno a cui proprio sto sul c**o non ho saputo assolutamente nulla di questa cosa sino al giorno in cui il buon Mario ha consegnato le quote sentendosi così libero di parlare di questo capodanno anche in mia presenza...
Voto 2
(proprio proprio n.c. non me lo merito)

ila ha detto...

mario, ti spetta il + in aggiunta al voto, o la lode al 30 che il Giustissimo Oogo vorrà assegnarci =) per lo slancio stilistico e...diplomatico!!ironia felpata in punta di fioretto

Mario ha detto...

"M di Mario o M come Mamma?Il ragazzo sicuramente incarna le qualità di entrambi "

(Piera)

Allora sono autorizzato a sculacciarvi? Fatta, preparatevi che la prox volta che ci becchaimo vi faccio avere gli arretrati... ehehehehe...

Pava ha detto...

Questo 8+ mi fa sentire un ladro...forse dovresti dare 15 all'Ila, visto che senza le sue stronzate su cui ricamare non sarei lo stesso!
DOPO VENT'ANNI, FINALMENTE UN MOTIVO PER VIVERE!!! :.-)