lunedì 22 gennaio 2007

Università per campioni dei videogames


Mamma: "Figliolo ora smetti di giocare ai videogames e vai a studiare"
Figlio: "Ma mamma: sono questi i miei compiti per casa! Domani ho l’esame di Command & Conquer".


Vi sareste mai immaginati che un dialogo simile fosse possibile? Al momento magari no, ma c’è qualcuno che sta pensando di farlo divenire realtà nel futuro più prossimo.
Amanti del video, udite udite: in Gran Bretagna potrebbe aprirsi un'Università riservata ad assi dei videogiochi!
In concreto si parla di un ambiente in cui i giovani campioni di Playstation, XBox, Gameboy e ora anche Wii possono sviluppare il proprio talento per il bene, ossia il profitto, del settore. La proposta rivoluzionaria viene da Shaun Woodward, ministro delle Industrie Creative britannico, che l'ha formulata in un'intervista al Financial Times. "Il modo migliore per l'industria dei videogames di reclutare i talenti di cui ha bisogno è finanziare autonomamente un'accademia in cui questi possano affinarsi e svilupparsi". A suo parere questa school for geeks, scuola per geni (del videogioco, perlomeno), potrebbe attirare giovani che non riescono ad ambientarsi nelle università tradizionali: "Potrebbero iscriversi ragazzi che fanno fatica a continuare gli studi normali, ma per esempio sono dei fantastici giocatori di videogames e dispongono di altre qualità. Si tratta di cercare talento in modo creativo e differente da quello richiesto da un tradizionale background accademico". L'industria dei videogiochi, secondo il ministro, ha ormai un fatturato multimiliardario e la maturità per capire che deve passare a una nuova fase per continuare a crescere. "Non è più un settore secondario o di nicchia, è alla pari e talvolta superiore all'industria del cinema e della musica". "Ma mentre esistono da tempo scuole di cinema, di televisione e di arti musicali, non ce ne sono ancora di videogiochi. E' ora di fondarne una, e non spetta al governo farlo, ma all'industria stessa". Il ministro cita carenze sul piano manageriale e finanziario, oltre che la necessità di rinnovarsi continuamente dal punto di vista creativo, tecnologico e del design.


Il ministero capeggiato da Woodward è molto particolare: è concentrato su un gruppo di 13 industrie "creative" che comprendono i videogiochi, la pubblicità, la musica, la televisione, il cinema, l'editoria. Il governo Blair si prepara a pubblicare un rapporto su questo settore, per cambiarne la percezione: "Le industrie creative rappresentano una parte sempre più importante dell'economia britannica e lo saranno ancora di più nel prossimo futuro".
In passato, nota il Financial Times, "business" e "creativo" erano considerati un ossimoro: o ti occupi di business, e sei una persona seria, o sei un creativo, e non hai il senso degli affari. Ma in una Gran Bretagna dominata dall'industria dei servizi il "business creativo" sta diventando un fiore all'occhiello: le 13 industrie creative di cui si occupa il ministero "della creatività" crescono da otto anni a un ritmo doppio rispetto a quello del resto dell'economia. E probabilmente cresceranno ancora di più, non appena verrà fondata "l'università dei videogiochi".



È il caso che qualcuno ci pensi anche in Italia? Qualcosa mi dice che ci sarebbero molte adesioni.

15 commenti:

martina ha detto...

noi blogger con la tag ci sentiamo offesi.
se volete evitare una sfida a singolar tenzone in aula A, noi del london project proponiamo un pacifico scambio di link.

Mario ha detto...

cercano docenti? Vai riccardo, candidati per PES!!

Nicole ha detto...

hahaha, e poi io ho copiato le rubriche eh raga??;) cmq questa news è una genialata cavolo, altro che la nostra uni...

Pila ha detto...

Eh no mi spiace, devo controbattere, non ho copiato niente dal tuo blog semplicemente perchè non lo visito mai. E non vuole essere un attacco al vostro progetto, solamente che già di tempo in internet ne passo tanto, se mi mettessi anche a visitare tutti i blog come fanno Mario e Ilaria non avrei più una vita. Questo post è il risultato di una serie di ricerche in rete, nient'altro.E cmq è una notizia di dominio pubblico dato che l'hanno detta anche su radio 105 qualche giorno fa.

Nicole ha detto...

infatti, io non ho detto nulla contro di te ma è proprio la stessa cosa che è successa, tale e quale con la marta su voceversa...e visto che ho dovuto mettermi a spiegare che non avevamo copiato perchè c'era chi se l'era presa parecchio ho scritto così per far vedere che succede, le cose che girano sono quelle e nemmeno lei era mai venuta da voi. nessuna polemica con te pila,figurati, è che mi è stata fatta pesare un po' troppo e volevo solo mostrare che è facilissimo che capiti, senza volerlo!

Pila ha detto...

"nessuna polemica con te pila,figurati"
Come no? Nicole guarda che ti banno eh?! L'essere polemici è il principio base di questo gruppo :P non te ne puoi esimere.

"è che mi è stata fatta pesare un po' troppo e volevo solo mostrare che è facilissimo che capiti, senza volerlo!"
E' vero, hai fatto bene a precisarlo, succede e probabilmente molti altri blog avranno notizie uguali,... ma in quel caso è perchè copiano tutti dal magnifico, splendido papimagija ;D ovvio no?!

Pava ha detto...

"è che mi è stata fatta pesare un po' troppo e volevo solo mostrare che è facilissimo che capiti, senza volerlo!"

Spero tu non ti stia riferendo a me Nicole. Ti pare che abbia mai detto qlcs di serio? Scherzavo, come sempre...POLEMICA! :b

Mario ha detto...

"è che mi è stata fatta pesare un po' troppo e volevo solo mostrare che è facilissimo che capiti, senza volerlo!"

E da chi? =D nessuno l'ha mai fatto seriamente! L'unica che sembrava seria è stata la gilby in radio...ma si sa com'è fatta la nostra villarazzana al vetriolo ihihihihi...è sempre la solita polemica ihihihihi...oh ma adesso che non c'è, quanto non rompe la gilby quando... =D

Davide ha detto...

Cmq pare che ci sia giá la prima laurea honoris causa (si scriverá cosí) per tutti quei cazzoni che fanno quei mega punteggi al pacman che io non passo neanche due schermi porca zozza!

d4ftpunk ha detto...

questa università non fa per me, è già tanto se gioco a kingdom hearts 2!! :P

Davide ha detto...

Io aspetto la universitá del porno...prima o poi arriverá e allora io e pava troveremo finalmente la nostra strada in questo grigio mondo!

Pila ha detto...

Di sicuro gli studenti sarebbero più incentivati a tenere una media alta e a non lasciare indietro gli esami ;P Anzi scommetto che sareste anche plurilaureati
(ammesso, ovviamente, che il tirocinio sia previsto ;D)

il tuo caro e amato Saimon! ha detto...

si beh mio caro Dave credo proprio che sia la tua università ideale....anche perchè la finiresti nel giro di un'oretta o due considerando un paio di minuti ad esame!! (iscrizione compresa) >XD



piuttosto....il corso di soldat quando parte?! :D

Nicole ha detto...

grande saimon, sapevo che l'avretsi detto! cmq guarda che fare l'attore/attrice porno ormai è fuori moda: ora si "redimono" e fanno le infermiere...non ha idea di cosa sia un'ulcera ma qualcosa mi dice che farà resuscitare i morti!;)

Pava ha detto...

"gli studenti sarebbero più incentivati a tenere una media alta"
la media non lo so, ma qlcs di bello alto ce l'avremmo di sicuro!